r>

 

  HOME  BIOGRAFIA  STORIA  FOTO  DEMO  REPERTORIO  CONCERTI  FANS CLUB 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BENVENUTI NELLA  HOME PAGE DEI "CORPI ESTRANEI"....COVER BAND UFFICIALE NOMADI

 

FAN CLUB

La cover band “Corpi Estranei” tributo ai NOMADI, propone concerti dal vivo con oltre 60 pezzi in repertorio, estratti dalla quasi cinquantennale attività discografica dei NOMADI, dai grandi successi degli anni 70/80 sino ai più recenti. Dopo i numerosi consensi di pubblico nel marzo 2009,spontaneamente nasce il fan club dei Corpi Estranei che non ha scopo di lucro e supporta la cover band nella raccolta di fondi per progetti socio umanitari. La cover band nel frattempo è “cresciuta”: dal 2010 può fregiarsi dell’appellativo di“COVER BAND UFFICIALE”. Di pari passo è cresciuto il successo e, con esso, le persone che con la loro grande generosità hanno permesso di sostenere l’attività dell”ASSOCIAZIONE AUGUSTO PER LA VITA”;Tale associazione nacque per volontà di Rosanna Fantuzzi, compagna di Augusto Daolio , per gestire le offerte lasciate il 7 ottobre 1992 dopo averlo salutato. Rosanna ,persona di grande sensibilità, negli anni ha continuato a raccogliere fondi per incentivare e promuovere la ricerca sul cancro, assegnando borse di studio a medici meritevoli e finanziando reparti oncologici in diversi ospedali. Sempre tramite la instancabile e sensibile Rosanna, la cover band è venuta a conoscenza della storia del piccolo Christian Cialona, bimbo di 8 anni che vive a Senigallia, affetto da una rarissima malattia, la LEUCODISTROFIA di PELIZAEUS-MERZBACHER,malattia che prima ha colpito il piccolo Christian e, di seguito, la sua coraggiosa mamma. Da quel giorno i Corpi Estranei collaborano con la famiglia Cialona  e, durante i propri concerti, viene venduto dalla famiglia il libro scritto da Emily,mamma coraggio di Christian.

Ogni concerto si trasforma dunque  in un piccolo TRIBUTO ALLA SOCIETA’, le offerte vengono interamente devolute all’”Associazione Augusto per la Vita” ed a sostegno della famiglia Cialona per le cure a cui deve fare fronte, spesso in America.